>>Termocamere
Termocamere 2017-10-16T16:05:04+00:00

TERMOCAMERE

Termocamere (anche dette telecamere termografiche): è una particolare telecamera, sensibile alla radiazione infrarossa, capace di ottenere immagini o riprese termografiche.

A partire dalla radiazione rilevata si ottengono dunque delle mappe di temperatura delle superfici esposte spesso utilizzate a fini scientifici o anche militari.

Si dividono in radiometriche e non radiometriche. Le prime consentono di misurare il valore di temperatura assoluto di ogni punto dell’immagine.

L’immagine, infatti, è costruita su una matrice di un certo numero di pixel per un certo numero di righe.

L’elettronica dello strumento “legge” velocemente il valore di energia immagazzinata da ogni singolo pixel e genera un’immagine, in bianco e nero o in falsi colori, dell’oggetto osservato.

Campo spettrale

  • VIR: Infrarosso vicino al visibile, non termometrico utilizzato per fotografia IR e riflettografia;
  • SW: Infrarosso onda corta, adatto a misure di temperature elevate (es.controllo combustione forni);
  • MW: Infrarosso medio, utilizzato di norma come confronto per altre frequenze per l’identificazione oggetti o gas es. spettrografia e immagini satellitari
  • LW: Infrarosso lontano, la banda più comunemente utilizzata adatta alle misure vicine alle temperature ambientali utilizzata in tutte le applicazioni terrestri
  • XLW: Infrarosso verso microonde: adatta per l’osservazione di temperature inferiori a 250 K, utilizzata per osservazioni astronomiche.

Sensori

Il modello di sensore influenza direttamente tutte le caratteristiche della termocamera.

Per applicazioni comuni è attualmente utilizzato un sensore di tipo microbolometrico a matrice piana, esistono sensori a maggiori prestazioni a cella singola (scansione meccanica) o a matrice di punti.

Possono essere sia non raffreddati che raffreddati (in genere con celle peltier o pompa stirling). Inoltre raffreddati sono utilizzati per applicazioni di ricerca e sviluppo e hanno sensibilità termica superiore rispetto ai microbolometri non raffreddati.

Il materiale costituente il sensore influenza la sensibilità termica della termocamera. I sensori più comuni sono o in silicio amorfo o in ossido di vanadio, quest’ultimo ha una migliore qualità rispetto al silicio amorfo (che ha anche un tempo di vita medio più basso).

I produttori di sensori microbolometrici sono statunitensi, francesi o giapponesi (con rare altre eccezioni).

Per gli statunitensi è necessario, in Europa, il rilascio di una licenza di esportazione da parte del dipartimento del commercio americano perché il sensore è considerato “strategico” e i tempi di consegna della strumentazione (a meno di non scegliere uno strumento con basse frequenze di acquisizione) sono lunghi (in genere più di 3 mesi).

Risoluzione geometrica

Come per le macchine fotografiche digitali, la risoluzione geometrica della termocamera influenza la qualità dell’informazione acquisita esistono termocamere per le seguenti risoluzioni:

  • 4 × 4 Pixel: adatte a sostituire un pirometro ottico
  • da 120 × 140 a 160×160 pixel: termocamere adatte a misure indicative nella manutenzione predittiva
  •  partendo da 240 × 240 a 324×324 pixel: termocamere per manutenzione e la maggior parte delle applicazioni
  • da 500 × 500 e superiori: Termocamere alta risoluzione

Capacità di distinguere una minima differenza di temperatura tra 2 punti adiacenti, direttamente influenzata dalla catena di misura sensore, elettronica di controllo. In funzione dell’applicazione sono disponibili termocamere con caratteristiche differenti

  • inferiore a 33 Hz: termocamere in grado di analizzare fenomeni statici non adatte a misurazioni in ambito di manutenzione meccanica o con organi rotanti in movimento.
  • da 33 Hz a 60 Hz: termocamere per analisi di eventi brevi e rapidi
  • da 60 Hz a 2 kHz: termocamere per analisi particolari come lockin, analisi strutture

La frequenza di acquisizione è un parametro fondamentale nell’utilizzo della termocamera, se si cerca di misurare la temperatura di un oggetto in movimento (o ugualmente l’operatore muove lo strumento durante la misurazione) e lo strumento non ha una frequenza di acquisizione sufficiente, si ha un fenomeno di “smearing” sull’immagine che impedisce di avere una misura di temperatura accurata.

A parità di costo sono sicuramente più convenienti le termocamere con frequenza di acquisizione uguale o superiore ai 60 Hz, perché ricoprono una maggior parte di applicazioni.

Misurare la temperatura

È possibile misurare la temperatura in ogni singolo punto dell’immagine ma bisogna inserire nello strumento (o nei software di elaborazione in post processing) due parametri, emissività e temperatura ambiente (o riflessa) che permettono di ottenere la temperatura corretta.

Alcune incorporano molte funzionalità per facilitare l’uso dello strumento in ambienti industriali e civili: possibilità di memorizzare commenti di testo, commenti vocali, fotografie nello spettro del visibile.

Spettro elettromagnetico

termocamereL’occhio umano riesce a rilevare la luce visibile (o la radiazione visibile).Esistono però altre forme di luce (o radiazione) che non siamo in grado di vedere, l’occhio umano può percepire solo una piccolissima parte dello spettro elettromagnetico.

Ad un’estremità dello spettro non riusciamo a vedere la luce ultravioletta e, all’altra estremità, l’infrarosso. Sullo spettro elettromagnetico, la radiazione infrarossa è posta tra la parte visibile e quella delle microonde. La fonte principale della radiazione infrarossa è il calore o la radiazione termica.

Qualsiasi oggetto ad una temperatura superiore allo zero assoluto emette radiazioni nell’area dell’infrarosso.

Anche oggetti che sappiamo essere molto freddi, come i cubetti di ghiaccio, emettono radiazioni infrarosse.

Avvertiamo le radiazioni infrarosse in qualsiasi momento: il calore che avvertiamo quando siamo esposti davanti al sole, ad un fuoco o ad un radiatore, è tutto infrarosso.

Se i nostri occhi non riescono a vederlo, le terminazioni nervose della nostra pelle lo avvertono come calore.

Più caldo è l’oggetto, maggiore è la quantità di radiazioni infrarosse emesse.

Utilizzo nelle bonifiche

Le termocamere vengono impiegate anche per individuare fonti di calore nell’ambiente o nel veicolo.

Grazie alla termocamera infatti è possibile individuare eventuali fonti di calore come microspie, microtelecamere o microregistratori.

È un dispositivo professionale che grazie al display visualizza la minima variazione di temperatura nell’ambiente.

Può essere molto utile per individuare l’esatta posizione del dispositivo spia. Grazie alla termocamera è possibile individuare qualsiasi tipologia di dispositivo spia anche quelli miniaturizzati.

Termocamere per usi industriali

La termografia ad infrarossi si è evoluta a tal punto da diventare uno degli strumenti di diagnostica più importanti per la manutenzione preventiva.

Una termocamera ad infrarossi è uno strumento affidabile, senza contatto, in grado di analizzare e visualizzare la distribuzione delle temperature di intere superfici di macchinari e apparecchiature elettriche, in modo rapido e accurato.

I programmi basati sulla termografia hanno aiutato i nostri clienti di tutto il mondo a risparmiare notevoli risorse economiche.

Uso delle termocamere dalle forze dell’ordine

Sono gli strumenti ideali per applicazioni di sicurezza e forze dell’ordine,  offrono immagini nitide nelle notti più scure.

Al contrario di altre tecnologie, le termocamere non hanno bisogno di alcun tipo di luce per produrre un’immagine nitida.

Possono vedere attraverso la nebbia leggera ed il fumo, praticamente in ogni condizione meteo. Questo li rende gli strumenti ideali per applicazioni di sicurezza e forze dell’ordine. Le missioni di polizia spesso richiedono al personale di agire in modo molto sollecito.

La linea di termocamere FLIR garantiscono agli operatori delle forze dell’ordine il vantaggio tattico necessario per agire in modo efficace e sicuro, dovunque si trovano.

Vengono impiegate in tutto il mondo da agenti di polizia, polizia di frontiera e da istituti di vigilanza privata per i propri agenti in pattuglia a piedi. Non solo le termocamere offrono immagini nitide nelle notti più scure, ma sono anche molto utili in pieno giorno.

Il contrasto termico è estremamente difficile da mascherare. Una persona che cerca di nascondersi nell’ombra o nei cespugli o di mimetizzarsi apparirà nettamente in una immagine termica. Le termocamere non vengono accecate dal riverbero della luce del sole.

Offrono immagini nitide praticamente in ogni condizione meteorologica sono strumenti potenti per la lotta contro il crimine.

Inoltre le termocamere FLIR consentono di individuare sospetti in totale. oscurità, attraverso fumo e vegetazione leggera.

Una termocamera palmare FLIR consente di osservare il sospetto, senza rivelare la propria posizione.

I Nostri prodotti:

N.B: ricordiamo ai nostri clienti che questi sono solo alcuni dei nostri prodotti, una vasta selezione è disponibile presso i nostri show room, inoltre molti di essi sono completamente personalizzabili, per qualche esempio visitate la nostra pagina delle personalizzazioni.


TERMOCAMERE FLIR SERIE SBS

PREZZO: XXX EUR                                               

Scopri di più
termocamera BHS

TERMOCAMERA FLIR SERIE HS

PREZZO: XXX EUR                                               

Scopri di più
Termocamera FLIR Serie HS

TERMOCAMERA FLIR C3

PREZZO: XXX EUR                                               

Scopri di più
Termocamere FLIR C3

TERMOCAMERE FLIR T6xx

PREZZO: XXX EUR                                               

Scopri di più
TERMOCAMERE FLIR T600, T620 & T640

PREZZI DEI PRODOTTI

Ci differenziamo dalla concorrenza grazie alla professionalità e qualità dei nostri prodotti, infatti compreso nel prezzo dei nostri servizi, avrete la nostra assistenza professionale per qualunque vostra esigenza, manuali semplificati e personalizzati inoltre sarete assistiti e seguiti a 360° senza lasciale nulla al caso. Vi ringraziamo fin da ora per il vostro interessamento. Diffidate dei prodotti di scarsa qualità che si possono facilmente reperire in internet, molti nostri clienti hanno provato ad acquistarli rimanendo delusi, e hanno deciso di riporre la loro fiducia su di noi. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i nostri clienti.

I nostri show room

Vogliamo ricordare alla nostra gentile clientela che tutti i nostri prodotti sono visionabili presso i nostri show roomNel nostro sito attualmente sono presenti solo alcuni dei nostri prodotti, contattateci o venite a trovarci per tutte le informazioni necessarie. Inoltre tutti i prodotti sono personalizzabili alle vostre esigenze.

La sezione “personalizzazioni” è in fase di allestimento seguiteci, per rimanere aggiornati, su Facebook o su Instagram. Vi aspettiamo numerosi.

Ci siamo trasferiti

Siamo lieti di comunicarvi che ci siamo trasferiti dalla sede di Viale Certosa 60 al nuovo indirizzo di Viale Certosa 42.

© Copyright 2018 Tecnospy
Business Address:Viale certosa 42,Milano,Milano,20155,IT |Tel: +393483601016 |Email: info@tecnospy.it.
Ian Brodie Rated 5 / 5 based on 5 reviews. | Review Me